atti e documenti

turismo e cultura

Imposta Unica Comunale - Anno 2015

Con la legge 27 dicembre 2013, n. 147 è istituita, a decorrere dal 1° gennaio 2014, l’Imposta Unica Comunale (IUC). Essa è costituita dall’Imposta Municipale Propria (IMU), che ha natura patrimoniale in quanto collegata al possesso di immobili, e da una componente riferita alla fruizione dei servizi comunali che si articola nel tributo per i servizi indivisibili (TASI) e nella tassa sui rifiuti (TARI), destinata a finanziare i costi per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti che ha sostituito la TARES, abrogata dal 1° gennaio 2014. Consulta qui la FAQ ministeriali.

 

 

Funzionario Responsabile della IUC

Il Funzionario Responsabile dell’Imposta Unica Comunale (IUC) è il Dott. Andrea Piergentili, nominato con Deliberazione della Giunta Comunale n. 14 del 13.02.2014.

 

 

regolamento comunale iuc

Il Regolamento Comunale per la disciplina dell'Imposta Unica Comunale è stato adottato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 25 del 11.08.2014.

 

 

 

COMPONENTE IMU

 

 

Le aliquote 2016 sono state approvate con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 9 del 30.04.2016 e sono invariate rispetto a quelle dell'anno precedente. I valori medi delle aree edificabili per l'anno 2016 sono stati definiti con Deliberazione di Giunta Comunale n. 36 del 12.04.2016.

 

 

Descrizione

Aliquota

 

Immobili ceduti in uso a parenti in linea retta entro il primo grado, anagraficamente ed effettivamente residenti nell’immobile oggetto dell’imposizione. Non è prevista l’assimilazione ad abitazione principale e, dunque, l’esenzione.

 

 

 

9 per mille

 

Aliquota ordinaria per tutti i fabbricati diversi dall’abitazione principale e dalle pertinenze, ivi comprese le aree edificabili ed esclusi gli immobili concessi in uso a parenti in linea retta entro il primo grado.

 

 

 

10,6 per mille

 

Immobili di categoria catastale C/1, C/3 e D, con esclusione degli immobili di categoria D/5.

 

 

10,4 per mille

 

Fabbricati rurali ad uso strumentale, per quanti non soggetti ad esenzione

 

 

 

2 per mille

 

Terreni agricoli

 

 

ESENTI

 

N.B. L’abitazione principale e le relative pertinenze non sono soggette alla componente IMU

 

 

 

COMPONENTE TASI

 

 

Le aliquote 2016 sono state adottate con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 10 del 30.04.2016.

Le aliquote adottate sono qui di seguito riepilogate:

 

 

Descrizione Aliquota

 

Abitazione principale e pertinenze (Categorie A/2,A/3,A/4,A/5, A/6,A/7,A/10,A/11)

 

 

Aliquota Zero

 

Abitazione principale e pertinenze (Categorie A/1,A/8,A/9)

 

 

2,0 per mille

 

Immobili non abitazione principale e pertinenze, incluse aree edificabili e immobili concessi in uso gratuito a parenti in linea retta entro il primo grado

 

 

Aliquota Zero

 

Fabbricati rurali uso strumentale

 

 

Aliquota Zero

 

Detrazione abitazione principale per figli minori di 26 anni anagraficamente residenti

 

 

Euro 50,00 per ogni figlio

 

 

 

 

COMPONENTE TARI

 

 

Le tariffe per la componente TARI (Tassa Rifiuti) per l'anno 2016 sono state adottate con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 11 del 30.04.2016 e sono qui di seguito riepilogate:

 

UTENZE DOMESTICHE

Tariffa

Quota per metro quadrato

Quota indipendente da mq

1 componente 

Euro 0,34

Euro   106,34

2 componenti 

Euro 0,38

Euro 148,87

3 componenti

Euro 0,41

Euro 191,40

4 componenti 

Euro 0,45

Euro 233,93

5 componenti 

Euro 0,47

Euro 308,36

6 componenti e oltre 

Euro 0,49

Euro 361,53

 

 

 

 Codice

Descrizione utenze  NON domestiche

Totale

tariffa

euro/mq

1

Musei, biblioteche, scuole, associazioni, luoghi di culto

1,06

2

Cinematografi e teatri

0,79

3

Autorimesse e magazzini senza alcuna vendita diretta

0,90

4

Campeggi, distributori carburanti, impianti sportivi

1,41

5

Stabilimenti balneari

1,17

6

Esposizioni, autosaloni

0,99

7

Alberghi con ristorante

2,76

8

Alberghi senza ristorante

2,07

9

Case di cura e riposo

2,56

10

Ospedali

2,97

11

Uffici, agenzie, studi professionali

2,56

12

Banche ed istituti di credito

1,47

13

Negozi abbigliamento, calzature, libreria, cartoleria, ferramenta e altri beni durevoli

2,13

14

Edicola, farmacia, tabaccaio, plurilicenze

2,50

15

Negozi particolari quali filatelia, tende e tessuti, tappeti, cappelli e ombrelli, antiquariato

1,47

16

Banchi di mercato beni durevoli

2,75

17

Attività artigianali tipo botteghe: parrucchiere, barbiere, estetista

1,95

18

Attività artigianali tipo botteghe: falegname, idraulico, fabbro, elettricista

1,72

19

Carrozzeria, autofficina, elettrauto

2,19

20

Attività industriali con capannoni di produzione

1,55

21

Attività artigianali di produzione beni specifici

1,53

22

Ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie, pub

5,64

23

Mense, birrerie, amburgherie

4,64

24

Bar, caffè, pasticceria

4,27

25

Supermercato, pane e pasta, macelleria, salumi e formaggi, generi alimentari

2,58

26

Plurilicenze alimentari e/o miste

2,58

27

Ortofrutta, pescherie, fiori e piante, pizza al taglio

7,33

28

Ipermercati di generi misti

2,56

29

Banchi di mercato genere alimentari

6,03

30

Discoteche, night club

1,28

 

 

 

 

 

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in: 0.084 secondi
Powered by Simplit CMS